Hitfilm express. Tutorial in italiano 01. Nuovo progetto, importazione e selezione.

Tutorial in italiano 01.

Hitfilm Express 2017, è un programma con una licenza gratuita nella sua versione ridotta, che però ha comandi ed effetti discreti oltre che un organizzazione delle finestre molto simile a programmi di editing professionali come ad esempio Premiere Pro della Adobe. Tra i programmi gratuiti è uno dei pochi che permette di utilizzare keyframes per realizzare transizioni manuali e discrete motion graphic 2D.

Per prima cosa scaricate Hitfilm Express 2017 dal sito ufficiale https://hitfilm.com/.

Seguite le istruzioni sul sito per scaricarlo e registrarlo gratuitamente. (N.b. senza registrazione il programma funziona normalmente ma non potrete esportare i video, per cui registratelo quanto prima.)

NUOVO PROGETTO:

Seguiamo questi passaggi per iniziare un nuovo progetto.

Apriamo ora un nuovo progetto cliccando su NEW in alto a sinistra.

Come prima cosa ci si aprirà la finestra Project.

Selezionate il  template più simile alle riprese da voi effettuate, o quello con cui desiderate esportare il progetto.

Es. Full HD 1920×1080   25 fotogrammi al secondo progressivi,  audio a 48.000 Hz.

Clicchiamo poi in basso, su Start Editing per iniziare a montare. (Per i più insesperti, occhio a non cliccare su Start Compositing, è una cosa che vedremo in seguito)

Arriveremo alla schermata con lo spazio di lavoro e funzioni del software:

Prima di tutto salviamo il progetto con un nome, cliccando sull’icona con la figurina di un Floppy vicino al logo e al nome del programma in alto a sinistra.

Se il progetto è veramente nuovo, salviamolo in una nuova cartella con lo stesso nome dove salveremo tutti i files (Es: Esercizio_1_nome_cognome).

Nella stessa cartella, metteremo tutti i video, le grafiche, le musiche, gli audio e i testi che ci serviranno per montare. Questo è fondamentale per non rischiare di perdere nulla trasferendoci ad esempio da un computer a un altro, o riaprendo il progetto dopo aver tolto hardisk o pennette usb.

Per cui, all’interno della cartella faremo diverse cartelle per organizzare tutti i files che ci servono. Una per i files audio, una per le grafiche, una per i video, una per il progetto di montaggio di Hitfilm.

Salveremo il nostro file dentro la cartella “progetto_hitfilm.

Ok,

-abbiamo messo i video nella cartella files_video?

-abbiamo messo i files audio nella cartella files_audio?

 

Possiamo iniziare.

Per prima cosa importiamo il girato e le musiche da noi scelte, cliccando IMPORT dal pannello MEDIA in basso a sinistra nello spazio di lavoro standard:

Se i files che importiamo sono tanti e pesanti il programma ci metterà un po’ per caricarli. Attendiamo.

Se i files non sono riconosciuti per qualche ragione, facciamo una ricerca su google per capire perchè non siano supportati (avete per esempio installato quick time sul vostro computer? verificate cose del genere, o in extremis convertite il file in un altro formato)

Se ora clicchiamo due volte su un files, vedremo apparire una sua anteprima nella finestra TRIMMER, in alto a sinistra.

Nella finestra trimmer oltre a vedere l’anteprima e poter mettere play al video, ho la possibilità di selezionare il pezzo di video che mi interessa, e che intendo mettere nel mio montaggio.

Per farlo, dopo aver individuato il pezzo che mi interessa, cliccherò sul tasto “Set IN POINT” per mettere l’inizio della clip (o cliccherò il tasto rapido “i” sulla tastiera) e sul tasto “Set OUT POINT” per mettere la fine (o cliccherò il tasto rapido “o” sulla tastiera).

 

A questo punto avrò selezionato un primo pezzetto di video che potrò trascinare nella time line del montaggio o inserire utilizzando i tasti “insert Clip” (scelta rapida tasto “b”) che inserisce il video spostando eventuali altri video presenti in avanti, o “Overlay Clip, (scelta rapida tasto “n”) che metterà la nostra selezione sovrascrivendo eventuali altri video presenti.

 

Continua nel prossimo tutorial “Hitfilm express 2017. Tutorial in italiano 02”

 

 

intanto date uno sguardo alla guida in inglese, o al canale Youtube ufficiale: https://www.youtube.com/fxhomehitfilm

Questo articolo è  rilasciato secondo una licenza Creative Common Attribuzione – Non commerciale -Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT). Leggi cosa puoi fare qui 😉. A cura di Cladinè Curreli.

“Il montaggio non è semplicemente un metodo per mettere insieme scene e frammenti distinti; in realtà, è un metodo per guidare, in modo deliberato e forzato, lo spettatore”. William Dieterle, cineasta
CUMBIDA! condividi! SHARE!
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    8
    Shares
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cladinè

Cladinè, è una filmmaker, una tecnica video e un’artista visiva ogliastrina. Laureata in Media e Giornalismo a Firenze, diplomata in Animazione e Grafica nella scuola di arte e nuove tecnologie Restart di Lisbona e in Regia e Sceneggiatura all’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna, crea e lavora come freelance con gli audiovisivi e i multimedia spaziando dai documentari alla video-arte, dai video-clips all’animazione sperimentale passando per grafica, murales, illustrazione e fotografia.

3 pensieri riguardo “Hitfilm express. Tutorial in italiano 01. Nuovo progetto, importazione e selezione.

  • 30 aprile 2018 in 12:53
    Permalink

    Ciao e intanto grazie per il tutorial. Sono alle primissime armi nel video e sono arrivato a Hitfilm dopo avere parecchio girovagato, sul web e non solo. Sto quindi prendendo confidenza con il prg, ma ho notato che, ad es. se ritaglio (slice) una clip su un video magari per trascinarla su un’altra traccia, se detta clip è troppo piccola, non si riesce a far comparire la freccetta tramite mouse, mentre compaiono solo i simboli della graffa. Se avete suggerimenti per ovviare a questo ed altri inconvenienti “spiccioli” ve ne sarei ben grato. Ciao e grazie.

    Risposta
    • 4 maggio 2018 in 0:01
      Permalink

      Ciao Stefano, per far uscire la freccetta su un taglio molto breve prova a zoomare la timeline cliccando sullo strumento “Increment scale” (che sarebbe quell’icona con le montagnette più grandi) che trovi in basso a sinistra nella time line, vicino alla calamita (Snapping Tool). Per far tornare la time line meno zoomata clicca poi sull’altra icona con le montagnette più piccole (Decrement scale). 😉

      Risposta
      • 4 maggio 2018 in 9:35
        Permalink

        Ciao Cladinè. Intanto grazie mille per la risposta. Mi confermi la correttezza di quanto, casualmente, avevo trovato come soluzione guardando un tutorial in cui questa azione viene compiuta (ma non descritta e spiegata!) dall’autore. Purtroppo ho notato quanto spesso le azioni più semplici e di base vengano “trascurate” anche da chi prepara i tutorial entry level, a cui, peraltro, va tutta la mia stima e riconoscenza per l’opera meritoria che compiono. D’altronde io provengo dal mondo audio dove le difficoltà ci sono ugualmente, ma le logiche, a volte, sono diverse.

        Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi